header
Formazione Professionale Continua


La formazione è un obbligo deontologico, ciò comporta per tutti gli Iscritti all’Ordine il dovere di partecipare all’attività di Formazione Professionale Continua fino al raggiungimento, in un triennio, di 9 CFP di cui almeno 2  CFP annuali (6 nel triennio) di attività caratterizzante (organizzate da Ordini, Federazioni e Agenzie Formative accreditate presso il CONAF) , 1 CFP di attività metaprofessionale (ordinamento, deontologia, previdenza, fiscalità, tutela dei dati personali, tutela della salute e della sicurezza negli studi professionali, comunicazione, informatica, lingue, organizzazione dello studio professionale), i restanti 2 CFP potranno riguardare attività extra-catalogo (non organizzate da Ordini, Federazioni e Agenzie Formative accreditate presso il CONAF).

Pertanto i CFP per i quali si può richiedere il riconoscimento all’Ordine sono quelli riguardanti le attività extra-catalogo, SOLO ED ESCLUSIVAMENTE 2 NEL TRIENNIO per i quali andrà caricata una domanda di riconoscimento di attività formativa all'interno del SIDAF, tutti gli altri dovranno essere conseguiti partecipando alle attività accreditate da ORDINI, FEDERAZIONI ED AGENZIE FORMATIVE ACCREDITATE PRESSO IL CONAF.


CREDITI DA ATTIVITA’ CARATTERIZZANTE

(AF organizzate da Ordini, Federazioni e Agenzie Formative accreditate presso il CONAF)

CREDITI DA ATTIVITA’ METAPROFESSIONALE

(Deontologia, Previdenza, Fiscalità, Assemblee Approvazione Bilancio)

CREDITI DA ATTIVITA’ EXTRA-CATALOGO

(Incontri non accreditati dall’Ordine)

CREDITI TOTALI DA CONSEGUIRE NEL TRIENNIO 2017/2019

 

2 CFP X 3 anni = 6 CFP nel triennio

1 CFP nel triennio

2 CFP

nel triennio

= 9 CFP (obbligo assolto!!!)

 

L'art. 15 del Regolamento CONAF n.3/2013 prevede inoltre la possibilità di presentare richiesta di esonero, istanza da presentare OBBLIGATORIAMENTE mediante il SIDAF per tutti coloro che non sono assoggettati all'obbligo formativo.

Ai sensi del D.P.R. 7 agosto 2012, n.137 all’art. 7, comma 1 "Al fine di garantire la qualità ed efficienza della prestazione professionale, nel migliore interesse dell'utente e della collettività, e per conseguire l'obiettivo dello sviluppo professionale, ogni professionista ha l'obbligo di curare il continuo e costante aggiornamento della propria competenza professionale secondo quanto previsto dal presente articolo. La violazione dell'obbligo di cui al periodo precedente costituisce illecito disciplinare....", pertanto coloro che risultano inadempienti all’obbligo formativo dovranno essere segnalati al Consiglio di Disciplina.

Tramite il SIDAF (Sistema Informativo dei Dottori Agronomi e Forestali https://www.conafonline.it/ ) è possibile non solo caricare le domande di riconoscimento delle attività formative e di esonero, ma anche verificare la regolarità formativa con la possibilità di "sfogliare" il catalogo della attività Formative accreditate su tutto il territorio Nazionale e in FAD.


Normativa di riferimento:

Regolamento 3/2013 "Regolamento per la formazione professionale continua"

DPR n.137 del 7 agosto 2012

Dlg n. 138 del 13 agosto 2011 convertito in legge n.148 del 14 settembre 2011